Google lancia Android Oreo Go edition per telefoni di fascia bassa

Nel Maggio scorso Google aveva promesso una versione di Android progettata appositamente per i dispositivi di fascia bassa. Oggi, “Android Go (edizione Oreo)” a partire da ieri questa versione è disponibile per produttori e sviluppatori di dispositivi. Ciò non significa che sia ancora disponibile per gli utenti, ma presumibilmente ciò avverrà in un tempo abbastanza breve.

La premessa dietro Android Go è piuttosto semplice. È una build di Android Oreo progettata per funzionare meglio su telefoni con 512 MB o 1 GB di RAM. In confronto, il Pixel 2 (come la maggior parte delle ammiraglie) ha 4 GB di RAM, mentre l’iPhone X ha 3 GB e il Galaxy Note 8 ha ben 6 GB.

Far funzionare lo stesso sistema operativo su entrambi i modelli di punta e sul più economico dei telefoni economici è una sfida, ma è una cosa che Google dice aver raggiunto con successo. Go edition non è inteso come una “versione light” di Android Oreo ma come una variante che Google può semplicemente impostare spuntando un flag di configurazione.

Impostare queste configurazioni genera diversi cambiamenti. Imposta il telefono per utilizzare le versioni “Go” di una manciata di app Google, tra cui l’app principale di Google, l’Assistente Google, Google Maps, Gmail e così via. Alcune di queste app, come YouTube Go, hanno funzionalità speciali per il download di materiale tramite Wi-Fi, in altri casi, le versioni “Go” sono radicalmente più “leggere” delle loro varianti regolari. Le app più piccole e il SO più snello possono dimezzare la quantità di spazio di archiviazione che viene acquisito di default su un telefono nuovo di zecca.

Ci sono anche “miglioramenti delle prestazioni e dello storage” nella versione Go di Oreo – a tal punto da volere una versione così ottimizzata su qualsiasi dispositivo Android. Ma in questo caso, non è necessariamente vero; l’ottimizzazione di un’app per occupare meno spazio di archiviazione può anche significare che ci vuole un po ‘di più per il lancio della stessa. Sui telefoni in cui lo spazio di archiviazione è limitato, è possibile ottimizzare su questo versante.

Google sta anche producendo una serie di altre funzionalità per il salvataggio dei dati . Pertanto, in Chrome, tutto verrà gestito tramite un server Google che riduce le dimensioni dei file prima che vengano recapitati sul tuo telefono. C’è anche la nuova app Datally per tracciare dove sono andati i dati.

MOLTI BENEFICI VENGONO DA SLIMMER GOOGLE APPS
A proposito, Android Go è distinto e diverso da Android One. Entrambi hanno lo scopo di aumentare la qualità dei dispositivi di fascia bassa, ma da direzioni diverse. Uno è un sistema in cui Google collabora direttamente con il produttore per decidere cosa va al telefono e tenerlo aggiornato (una specie di ecosistema Nexus). Uno era usato esclusivamente per un  low-end, ma ultimamente ha iniziato a salire la scala dei prezzi con l’uscita della Moto X4 su Project Fi negli Stati Uniti.

Android Go, al confronto, è una versione completa di Android disponibile da Android Open Source Project per qualsiasi produttore da utilizzare. Tuttavia, è molto importante notare che molto (se non la maggior parte) di ciò che rende speciale la versione Go proviene da app di Google. Quindi non è del tutto chiaro l’impatto che vedremo effettivamente nelle aree in cui le app di Google non sono disponibili, vale a dire la Cina.

Google afferma che, andando avanti, la “Go edition” delle future versioni di Android non sarà così ritardata rispetto a quelle complete. Al momento, però, l’edizione Go di Oreo è già disponibile per i produttori per iniziare a utilizzare, ciò dovrebbe significare  vedremo presto questa versione su nuovi dispositivi.

È probabile che i primi telefoni ad usare questo nuovo OS verranno lanciati in India – Google nota che ha più utenti lì che negli Stati Uniti al momento.

Google sottolinea inoltre che questa versione arriva “affiancata” del rilascio di Android 8.1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*