Il Bitcoin precipita in un trading altamente volatile

Bitcoin è crollato fino al 21% nella giornata di Venerdì, in quanto gli investitori sono fuggiti verso altre criptovalute. Bitcoin ha aperto a $ 15,561 e ha toccato un minimo di $ 12,504 prima di recuperare leggermente per scambiare a $ 13,942 al momento della pubblicazione. Ethereum è crollato del 18 percento. Bitcoin è salito a vertiginose altezze dopo aver iniziato l’anno con un valore inferiore a $ 800, anche se la risorsa rimane estremamente volatile.

“Una frenetica domanda di monete con scorte limitate ha portato a investitori non sofisticati che tengono la borsa al vertice”, ha detto a Bloomberg Stephen Innes, responsabile del trading per l’Asia-Pacifico di Oanda Corp. Alcune persone hanno riferito di aver ipotecato le loro case per comprare nel patrimonio decentrato, che è visto da alcuni anche come un rifugio sicuro per l’oro. Innes ha aggiunto che il recente crollo dei prezzi è il risultato di un “controllo di realtà” da parte degli investitori.

Le criptovalute e il Bitcoin sono esplosi a livello di popolarità quest’anno. Le aziende che vendono succhi di frutta, sigarette elettroniche e reggiseni sportivi si sono persino ridisegnate, aggiungendo alcuni “blockchain” ai loro nomi per sfruttare il buzz (con conseguente aumento del prezzo delle azioni come risultato).

Bitcoin ha toccato il massimo storico di $ 19,783 il 17 dicembre secondo i dati di CoinDesk, superando il segno di $ 15.000 il 7 dicembre. Negli ultimi giorni è crollato, sebbene quest’anno sia ancora superiore al 1.100%. Tutte le prime 20 monete digitali hanno raggiunto anche i massimi storici la scorsa settimana, ma da allora hanno subito flessioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*