Intel afferma che la patch Meltdown / Spectre provoca il riavvio anche nei computer con processori più recenti

Come riportato la scorsa settimana, la patch Meltdown e Spectre di Intel sta causando problemi di riavvio per i processori più vecchi. Ora Intel afferma che gli attuali aggiornamenti del firmware potrebbero causare il riavvio più frequente dei computer con chip più recenti. In un post sul blog, Intel VP Navin Shenoy ha dichiarato che tutti i PC aggiornati firmware con Ivy Bridge, Sandy Bridge, Skylake e persino i più recenti processori Kaby Lake di Intel sono tutti interessati.

Le patch possono anche influire sulle prestazioni, con Intel che afferma che i test del data center simulano un’interazione di borsa e la transazione online ha mostrato un rallentamento del 4%. Altri test sui vari carichi di lavoro dei server hanno mostrato un rallentamento del 25%. Shenoy ha scritto che Intel ha rilasciato aggiornamenti del firmware per il 90% delle sue CPU introdotte negli ultimi cinque anni, ma ha osservato che la società aveva “più lavoro da fare”.

Il CEO di Intel, Brian Krzanich, in precedenza ha scritto una lettera aperta e ha promesso di essere più trasparente riguardo l’impatto sulla CPU e sulle prestazioni. I difetti di sicurezza di Meltdown e Spectre riguardano quasi tutti i dispositivi informatici realizzati negli ultimi due decenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*